Rimborsi fiscali: come ottenerli.

Keep calm-rimborsiAvete versato imposte in misura maggiore rispetto a quanto dovuto? Avete tutto il diritto di chiedere il rimborso. Vi ricordiamo qui come fare.

I rimborsi possono essere richiesti attraverso la dichiarazione dei redditi o presentando una specifica domanda all’Agenzia delle Entrate.

  • In caso di presentazione del Modello Unico bisogna compilare il quadro RX, in alternativa, si può riportare il credito all’anno successivo o compensare con altre imposte dovute.
  • Se si presenta il Modello 730, il rimborso avverrà direttamente in busta paga, a partire da luglio se il lavoratore è dipendente, da agosto o settembre se si tratta di pensionato.
  • Negli altri casi, si può presentare un’istanza di rimborso in carta semplice all’Agenzia delle Entrate, con tutta la documentazione utile a dimostrare il diritto al rimborso. L’Agenzia delle Entrate è quella competente in base al domicilio fiscale per le imposte dirette. Per le imposte indirette, si farà riferimento all’ufficio dove è stato registrato l’atto o la dichiarazione di successione.

Per ricevere in tempi brevi e in totale sicurezza l’accredito, è importante comunicare all’Agenzia delle Entrate le proprie coordinate bancarie o postali.

In caso di perdita del lavoro, i contribuenti che vantano un credito fiscale hanno diritto a un rimborso-lampo. Dal 2 al 30 settembre possono presentare il Modello 730 invece dell’Unico, per i redditi percepiti nel 2012, tramite un Caf o un intermediario abilitato (commercialisti, consulenti del lavoro).

Il video dell”Agenzia delle Entrate illustra in maniera semplice e immediata tutti i passaggi da effettuare per rientrare in possesso dei propri versamenti in eccesso.

Post a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*