Spesometro 2.0: sta arrivando il provvedimento attuativo. E dal 2013 si comincia.

Per chi ancora non ne fosse informato, tra i provvedimenti del governo Monti previsti per il 2013, entrerà in vigore il cosiddetto “Spesometro 2.0

In cosa consiste?

Semplice: in una nuova modalità di comunicazione delle operazioni rilevanti ai fini Iva, la cui peculiarità – rispetto al passato – sarà quella di creare un tracciato record al posto del consueto modello di dichiarazione.

In altre parole, sarà qualcosa che rimarrà nella storia del contribuente, e potrà essere utilizzato da parte dell’amministrazione finanziaria per successive verifiche.

Altri elementi noti al momento, riguardo allo Spesometro 2.0:

  • andrà probabilmente prevista l’indicazione analitica delle fatture, non aggregate per singolo cliente o fornitore
  • le operazioni dovrebbero essere indicate per data di annotazione nei registri Iva, e non per data di emissione o di ricevimento
  • le operazioni di ecommerce con carta di credito nei confronti dei consumatori finali non dovrebbero essere comprese nell’obbligo di comunicazione

Il provvedimento attuativo del Governo è atteso a breve: stay tuned!

Post a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*