Anche gli studi di settore considerano la crisi: le novità da sapere.

Adeguamento studi di settoreIl mese di marzo ha visto due importanti novità per gli studi di settore.

La prima è il decreto del 21 marzo 2013, del Ministero delle Finanze, che ha apportato alcune modifiche per bilanciare una situazione economica non proprio idilliaca.

Sono state approvate integrazioni per aggiornare e creare indicatori di coerenza.

Tra gli indicatori di coerenza ci sono ad esempio il valore negativo del costo del venduto e la mancata dichiarazione del valore di beni strumentali in presenza di spese di ammortamento.

Potete trovare gli indicatori di coerenza nelle note tecniche e metodologiche degli allegati.

L’altra notizia è relativa alle bozze dei modelli degli studi di settore: sono state pubblicate il 26 marzo dall’Agenzia delle Entrate.

1 Comment

Post a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*